Provided by: login_4.5-1.1ubuntu4_amd64 bug

NOME

       faillog - mostra le registrazioni e imposta i limiti degli accessi falliti

SINOSSI

       faillog [opzioni]

DESCRIZIONE

       faillog mostra il contentuto del database degli accessi falliti (/var/log/faillog); può
       anche essere usato per impostare i conteggi e i limiti dei tentativi falliti. Eseguire
       faillog senza argomenti per ottenere un elenco degli utenti che hanno fallito almeno un
       tentativo di accesso.

OPZIONI

       Il comando faillog accetta le seguenti opzioni:

       -a, --all
           Mostra (o opera su) registrazioni faillog per tutti gli utenti presenti nel database
           faillog.

           L'intervallo di utenti può essere ristretto con l'opzione -u.

           Nella modalità di visualizzazione, questo è già ristretto ai soli utenti esistenti, ma
           vengono mostrate anche eventuali registrazioni vuote.

           Con le opzioni -l, -m, -r e -t, le registrazioni degli utenti sono modificate anche se
           l'utente non esiste nel sistema. Questo è utile quando si vogliono azzerare le
           registrazioni degli utenti cancellati, o per definire in anticipo delle norme per
           intervalli di utenti.

       -h, --help
           Mostra un messaggio di aiuto ed esce.

       -l, --lock-secs SEC
           Blocca l'account per SEC secondi dopo un tentativo di accesso fallito.

           Per questa opzione è necessario l'accesso in scrittura a /var/log/faillog.

       -m, --maximum MAX
           Imposta a MAX il massimo numero di accessi falliti prima che l'account sia
           disabilitato.

           Impostare MAX al valore 0 ha l'effetto di non porre nessun limite al numero di accessi
           falliti.

           Il numero massimo di fallimenti dovrebbe sempre essere 0 per root in modo da evitare
           attacchi al sistema di tipo «denial of service».

           Per questa opzione è necessario l'accesso in scrittura a /var/log/faillog.

       -r, --reset
           Azzera i contatori degli accessi falliti.

           Per questa opzione è necessario l'accesso in scrittura a /var/log/faillog.

       -R, --root CHROOT_DIR
           Effettua le modifiche nella directory CHROOT_DIR e usa i file di configurazione dalla
           directory CHROOT_DIR.

       -t, --time GIORNI
           Visualizza le registrazioni faillog più recenti di GIORNI giorni.

       -u, --user LOGIN|INTERVALLO
           Mostra la registrazione degli accessi falliti o, se sono state usate le opzioni -r, -m
           o -l, imposta contatori e limiti solo gli utenti specificati.

           Gli utenti possono essere specificati utilizzando il loro nome oppure l'ID numerico o
           tramite un INTERVALLO di utenti. Questo INTERVALLO di utenti ha tre forme: tra minimo
           e massimo (UID_MIN-UID_MAX), fino ad un valore massimo (-UID_MAX) o da un valore
           minimo (UID_MIN-).

       Quando nessuna tra le opzioni -l, -m o -r è utilizzata, faillog mostra le voci dei
       fallimenti degli utenti specificati.

AVVISI/CAVEAT

       faillog mostra solo gli utenti che non hanno effettuato nessun accesso corretto dopo
       l'ultimo tentativo fallito. Un utente che abbia completato correttamente un accesso dopo
       l'ultimo tentativo fallito è mostrato solo se viene richiesto esplicitamente con l'opzione
       -u o se viene richiesto di mostrare tutti gli utenti con l'opzione -a.

FILE

       /var/log/faillog
           File per tracciare gli accessi falliti.

VEDERE ANCHE

       login(1), faillog(5).