Provided by: manpages-it_0.3.4-5_all bug

NOME

       xargs - costruisce ed esegue righe di comando dallo standard input

SINTASSI

       xargs [-0prtx] [-e[eof-str]] [-i[replace-str]] [-l[max-righe]] [-n max-
       argomenti] [-s max-caratteri] [-P max-processi]  [--null]  [--eof[=eof-
       str]]        [--replace[=replace-str]]        [--max-lines[=max-righe]]
       [--interactive]   [--max-chars=max-caratteri]   [--verbose]    [--exit]
       [--max-procs=max-processi]   [--max-args=max-argomenti]   [--no-run-if-
       empty] [--version] [--help] [comando [argomenti-iniziali]]

DESCRIZIONE

       Questa pagina di manuale documenta la versione  GNU  di  xargs.   xargs
       legge  dallo  standard  input  argomenti,  delimitati  da spazi bianchi
       (possono essere protetti con virgolette doppie o singole o da backslash
       (’\’))  o da caratteri di newline, ed esegue il comando (che di default
       è /bin/echo) una  o  più  volte  con  ognuno  degli  argomenti-iniziali
       seguiti  dagli  argomenti  letti dallo standard input. Sono ignorate le
       righe vuote nello standard input.

       xargs esce con i seguenti stati:
       0 se ha successo
       123 se una qualsiasi chiamata al comando esce con stato 1-125
       124 se il comando esce con stato 255
       125 se il comando è stato killato da un signal
       126 se il comando non può essere eseguito
       127 se non è stato trovato il comando
       1 se succede qualche altro errore.

   OPZIONI
       --null, -0
              I nomi di file d’ingresso sono terminati da  un  carattere  null
              invece  che  da  un spazio bianco, e le virgolette e i backslash
              non sono considerati caratteri speciali (ogni carattere è  preso
              alla  lettera).  Disabilita  la stringa "end of file", che viene
              trattata come un qualsiasi altro argomento. È utile  quando  gli
              argomenti   possono   contenere   spazi  bianchi,  virgolette  o
              backslash. L’opzione -print0 della versione GNU di find  produce
              ingressi adatti per questa modalità.

       --eof[=eof-str], -e[eof-str]
              Imposta la stringa di fine file a eof-str.  Se la stringa di end
              of  file  è  presente  in  una  riga  dell’ingresso,  il   resto
              dell’ingresso  è  ignorato.  Se  eof-str  è  omessa,  non c’è la
              stringa di end of file. Se non è data questa opzione, la stringa
              end of file di default è "_".

       --help Mostra un breve sunto delle opzioni di xargs ed esce.

       --replace[=stringa-replace], -i[replace-str]
              Rimpiazza  le occorrenze di replace-str negli argomenti iniziali
              con i nomi letti dallo standard input.  Inoltre,  spazi  bianchi
              non  racchiusi  tra  virgolette  non terminano gli argomenti. Se
              replace-str è omessa, il suo default  è  "{}"  (come  per  ‘find
              -exec’). Implica le opzioni -x e -l 1.

       --max-lines[=max-righe], -l[max-righe]
              Usa per ogni riga di comando al più max-righe righe di input non
              vuote; se omesso il valore di default per  max-righe  è  1.  Dei
              blank   a  fine  riga  fanno  sì  che  la  riga  d’ingresso  sia
              logicamente continuata nella riga successiva. Implica -x.

       --max-args=max-argomenti, -n max-argomenti
              Usa per ogni riga di comando al più max-argomenti argomenti.  Se
              la  dimensione  è  superata (si veda l’opzione -s) saranno usati
              meno di max-argomenti argomenti, a meno che non sia  specificata
              l’opzione -x, nel qual caso si avrà la terminazione di xargs.

       --interactive, -p
              Per  ognuna  delle righe di comando chiede all’utente se la deve
              lanciare e legge una riga dal  terminale.  Lancerà  la  riga  di
              comando solo se la risposta inizia con ‘y’ o ‘Y’. Implica -t.

       --no-run-if-empty, -r
              Se  lo  standard  input  non  contiene nient’altro che caratteri
              blank, non lancia il comando. Solitamente, la riga di comando  è
              lanciata una volta anche se non c’è l’input.

       --max-chars=max-caratteri, -s max-caratteri
              Usa  per  ogni  riga  di comando al più max-caratteri caratteri,
              compreso il comando, gli argomenti iniziali e i terminatori null
              alla  file  delle stringhe argomento. Il default è il più grande
              possibile, fino a 20k di caratteri.

       --verbose, -t
              Mostra  la  riga  di  comando  nello  standard  error  prima  di
              eseguirla.

       --version
              Mostra il numero di versione di xargs ed esce.

       --exit, -x
              Esce se viene superata la dimensione (si veda l’opzione -s).

       --max-procs=max-processi, -P max-processi
              Lancia  fino  a max-processi alla volta; il default è 1. Se max-
              processi è 0, xargs lancerà tanti  processi  alla  volta  quanto
              può.  Si  usi l’opzione -n con -P; altrimenti c’è la possibilità
              che sia fatta solo un esecuzione.

VEDERE ANCHE

       find(1L), locate(1L), locatedb(5L), updatedb(1) Finding Files (Info  in
       linea, o stampato)

                                                                     XARGS(1L)