Provided by: manpages-it_0.3.4-5_all bug

NOME

       charmap - simboli di carattere per definire codifiche di carattere

DESCRIZIONE

       Una  descrizione di insiemi di caratteri (charmap) definisce un insieme
       di caratteri disponibili e la  loro  codifica.  Tutti  gli  insiemi  di
       caratteri   supportati  dovrebbero  contenere  l’insieme  portatile  di
       caratteri (portable character set) come sottoinsieme proprio. L’insieme
       portatile   di   caratteri   è   definito   per   referenza   nel  file
       /usr/lib/nls/charmap/POSIX

SINTASSI

       Il file di una charmap inizia  con  un  header  che  può  contenere  le
       seguenti parole chiave:

       <codeset>
              è seguito dal nome del codeset (insieme di codici)

       <mb_cur_max>
              è seguito dal numero massimo di byte in un carattere a più byte;
              i caratteri a più byte non sono al momento supportati; il valore
              di default è 1

       <mb_cur_min>
              è  seguito  dal numero minimo di byte in un carattere: il valore
              deve essere minore o uguale di mb_cur_max; se  non  specificato,
              di default vale mb_cur_max

       <escape_char>
              è  seguito da un carattere che viene usato come escape nel resto
              del  file  per   indicare   quei   caratteri   da   interpretare
              specialmente. Di default è il backslash ( \ ).

       <comment_char>
              è  seguito  da  un  carattere  che  viene  usato  per indicare i
              commenti nel resto del file; di default è il cancelletto ( # )

       La definizione vera e propria della charmap inizia con la parola chiave
       CHARMAP nella colonna 1.

       Le  righe  seguenti possono definire la codifica di un carattere in uno
       di questi due modi:

       <nome simbolico> <codifica> <commenti>
              Questa  forma  definisce  esattamente  un  carattere  e  la  sua
              codifica.

       <nome simbolico>...<nome simbolico> <codifica> <commenti>
              Questa  forma definisce una coppia di caratteri, ed è utile solo
              per i caratteri a più byte che non sono al momento implementati.

       L’ultima riga in un file di charmap deve contenere END CHARMAP.

NOMI SIMBOLICI

       Un nome simbolico per un carattere contiene solo caratteri dell’insieme
       portatile di caratteri.  Il  nome  stesso  è  racchiuso  fra  parentesi
       angolari.   I  caratteri  che  seguono l’ <escape> vengono interpretati
       letteralmente; per esempio, la sequenza ’<\\\>>’  rappresenta  il  nome
       simbolico ’\>’ racchiuso fra parentesi angolari.

CODIFICHE DI CARATTERE

       La codifica può avere una di queste tre forme:

       <escape>d<numero>
              con un numero decimale

       <escape>x<numero>
              con un numero esadecimale

       <escape><numero>
              con un numero ottale.

FILE

       /usr/lib/nls/charmap/*

AUTORE

       Jochen Hein (jochen.hein@delphi.central.de)

CONFORME A

       POSIX.2

VEDERE ANCHE

       setlocale(3), localeconv(3), locale(1), locale(5), localedef(1)