Provided by: manpages-it_0.3.4-5_all bug

NOME

       inittab  -  formato  del  file  inittab  file  usato  dai processi init
       compatibili con il System V

DESCRIZIONE

       Il file inittab  descrive  quali  processi  sono  avviati  all’avvio  e
       durante le normali operazioni (p.es. /etc/rc, getty...). Init distingue
       tra diversi runlevel, ognuno dei quali può  avere  il  suo  insieme  di
       processi  da avviare. I runlevel validi sono 0-6 e A, B e C per le voci
       ondemand ("su richiesta"). Una voce nel file  inittab  ha  il  seguente
       formato:

              id:runlevel:azione:processo

       Le righe che iniziano con ‘#’ sono ignorate.

       id     è  una  sequenza  unica di 1-4 caratteri che identifica una voce
              nell’inittab (per versioni di sysvinit compilare con librerie  <
              5.2.18 o librerie a.out il limite è di 2 caratteri).

              Nota:  Per getty o altri processi di login, il campo id dovrebbe
              essere il suffisso a tty della tty corrispondente, p.es.  1  per
              tty1.  Altrimenti,  la  registrazione  del  login  potrebbe  non
              funzionare correttamente.

       runlevel
              descrive in quali runlevel dovrebbe essere  intrapresa  l’azione
              specificata.

       azione descrive quale azione dovrebbe essere intrapresa.

       processo
              specifica  il  processo da eseguire. Se il campo processo inizia
              con il carattere ‘+’, init non effettuerà la registrazione  utmp
              e  wtmp  per quel processo. Questo è necessario per le getty che
              insistono nel voler tenere il proprio utmp/wtmp. Questo è  anche
              un bug storico.

       Le azioni valide sono:

       respawn
              Il processo sarà riavviato quando termina (p.es.  getty).

       wait   Il   processo   sarà   avviato  quando  si  entra  nel  runlevel
              specificato e init attenderà la sua terminazione.

       once   Il processo sarà eseguito solo una volta  quando  si  entra  nel
              runlevel specificato.

       boot   Il  processo sarà eseguito durante il boot del sistema. Il campo
              runlevel è ignorato.

       bootwait
              Il processo sarà eseguito durante il boot  del  sistema,  mentre
              init  aspetta  la  sua  terminazione  (p.es.  /etc/rc). Il campo
              runlevel è ignorato.

       off    Non fa niente.

       ondemand
              Un processo marcato con un runlevel ondemand (su richiesta) sarà
              eseguito   ogni  volta  che  è  chiamato  il  runlevel  ondemand
              specificato. Comunque, non avverrà nessun cambio di runlevel  (i
              runlevel ondemand sono ’a’, ’b’ e ’c’).

       initdefault
              Una voce initdefault specifica il runlevel nel quale si dovrebbe
              entrare dopo il boot del sistema. Se non ne esiste nessuna, init
              chiederà in console un runlevel. Il campo processo è ignorato.

       sysinit
              Il  processo  sarà  eseguito  durante  il boot del sistema. Sarà
              eseguito prima di qualsiasi voce  boot  o   bootwait.  Il  campo
              runlevel è ignorato.

       powerwait
              Il  processo  sarà eseguito quando init riceve il signal SIGPWR,
              che indica che c’è qualcosa che non va nell’alimentazione.  Init
              aspetterà che il processo finisca prima di continuare.

       powerfail
              Come  powerwait,  ma  init  non  aspetterà  la  terminazione del
              processo.

       powerokwait
              Il processo sarà eseguito quando init riceve il  signal  SIGPWR,
              purché  ci  sia  un file chiamato /etc/powerstatus contenente la
              parola OK. Ciò significa che l’alimentazione è ritornata.

       ctrlaltdel
              Il processo sarà eseguito quando init riceve il  signal  SIGINT.
              Ciò  significa che qualcuno nella console del sistema ha premuto
              la combinazione di  tasti  CTRL-ALT-DEL.  Tipicamente  si  vuole
              eseguire  un  qualche  tipo  di shutdown o portare il sistema in
              single-user level oppure rebootare la macchina.

       kbrequest
              Il  processo  sarà  eseguito  quando  init  riceve  un   segnale
              dall’handler  della  tastiera  che  indica  che  una particolare
              combinazione di tasti  è  stata  premuta  nella  tastiera  della
              console.
              La  documentazione  per  questa  funzione non è ancora completa;
              maggiore documentazione la si può trovare nei pacchetti kbd-x.xx
              (quando scrivevo questo manuale il più recente era kbd-0.91). In
              parole  povere,  se  si  vuole,  ad  esempio,  mappare   qualche
              combinazioni di tasti per eseguire l’azione "Spawn_Console". Per
              esempio per mappare Alt-Uparrow per questa azione si usi  quanto
              segue nel proprio keymap file:

              alt keycode 103 = Spawn_Console

       Il  campo  runlevel può contenere più caratteri per i diversi runlevel,
       p.es. 123 se il processo dovrebbe essere avviato nei runlevel 1, 2 e 3.
       Le  voci ondemand possono contenere un A, B o C. I campi runlevel delle
       voci sysinit, boot e bootwait sono ignorati.

       Quando è cambiato il runlevel, qualsiasi processo in esecuzione che non
       è specificato anche per il nuovo runlevel è killato, prima con SIGTERM,
       e poi con SIGKILL.

ESEMPI

       Questo è un esempio di un inittab che assomiglia al vecchio inittab  di
       Linux:

              # inittab per Linux
              id:1:initdefault:
              rc::bootwait:/etc/rc
              1:1:respawn:/etc/getty 9600 tty1
              2:1:respawn:/etc/getty 9600 tty2
              3:1:respawn:/etc/getty 9600 tty3
              4:1:respawn:/etc/getty 9600 tty4

       Questo  file  inittab  esegue /etc/rc durante il boot e lancia getty su
       tty1-tty4.

       Un inittab più elaborato con diversi runlevel  (si  vedano  i  commenti
       all’interno):

              # Livello in cui si entra
              id:2:initdefault:

              # Inizializzazione del sistema prima di ogni altra cosa.
              si::sysinit:/etc/rc.d/bcheckrc

              # I runlevel 0,6 sono halt e reboot, 1 è il modo per la
              # manutenzione
              l0:0:wait:/etc/rc.d/rc.halt
              l1:1:wait:/etc/rc.d/rc.single
              l2:2345:wait:/etc/rc.d/rc.multi
              l6:6:wait:/etc/rc.d/rc.reboot

              # Cosa fare al "3 finger salute".
              ca::ctrlaltdel:/sbin/shutdown -t5 -rf now

              # Runlevel 2&3: getty sulla console, il livello 3 fa ha
              # anche getty sulla porta del modem.
              1:23:respawn:/sbin/getty tty1 VC linux
              2:23:respawn:/sbin/getty tty2 VC linux
              3:23:respawn:/sbin/getty tty3 VC linux
              4:23:respawn:/sbin/getty tty4 VC linux
              S2:3:respawn:/sbin/uugetty ttyS2 M19200

FILE

       /etc/inittab

AUTORE

       Init è stato scritto da Miquel van Smoorenburg (miquels@cistron.nl), la
       pagina   di   manuale   è   stata   scritta   da   Sebastian    Lederer
       (lederer@francium.informatik.uni-bonn.de)   e   modificata  da  Michael
       Haardt (u31b3hs@pool.informatik.rwth-aachen.de).
       Traduzione di Giovanni Bortolozzo <borto@dei.unipd.it>

VEDERE ANCHE

       init(8), telinit(8)

                                 4 giugno 1996                      INITTAB(5)