Provided by: manpages-it_2.80-3_all bug

NOME

       deb-make - "Debianizza" un pacchetto sorgente

SINTASSI

       deb-make [native]

DESCRIZIONE

       deb-make  e‘  uno  strumento  per  convertire  un  pacchetto  di codice
       sorgente regolare in un pacchetto avente il formato in  accordo  con  i
       requisiti  richiesti  dal  progetto  Debian.  deb-make  dovrebbe essere
       invocato all’interno della directory del codice sorgente  che  dovrebbe
       essere   chiamata  <nomepacchetto>-<versione>.  Il  nomepacchetto  deve
       essere tutto in lettere minuscole, numeri e punti.  Se  il  nome  della
       directory  non  e‘  conforme  a  questo  schema, allora si consiglia di
       rinominare la directory prima di usare deb-make.

CLASSI DI PACCHETTI

       Single Il pacchetto sorgente generera‘  un  singolo  pacchetto  binario
              .deb.  Questo  e‘  il  caso  standard se non si sa quale opzione
              scegliere.

       Multi  Il pacchetto sorgente generera‘ diversi pacchetti binari .deb da
              un  singolo  pacchetto  sorgente.  Scegliere  questa opzione per
              pacchetti di grandi dimensioni.

       Library
              Il pacchetto sorgente generera‘  successivamente  due  pacchetti
              binari.  Un  pacchetto libreria contenente giustamente la lib in
              /usr/lib  e  l’altro   pacchetto   *-dev_*.deb   contenente   la
              documentazione e gli header di C.

AZIONI ESEGUITE (REALIZZATE)

       deb-make  copia l’archivio sul livello piu‘ alto della directory dentro
       <nomepacchetto>-<versione>.orig  se  questa   directory   non   esiste.
       L’archivio  orig e‘ necessario agli altri strumenti debian per generare
       il file diffs ai sorgenti originali rechiesto dal formato del pacchetto
       debian.

       Poi  deb-make  procede  a generare una sottodirectory "debian" e i file
       control  necessari  nella  sottodirectory.  Questi  file  control  sono
       elaborati  con  il  nomepacchetto  e  versione  estratti dal nome della
       directory e  il  username  e  l’indirizzo  e-mail  costruiti  dal  file
       /etc/mailname  e  dal file /etc/passwd (Spiacente in questo momento non
       c’e‘ ancora il supporto YP).   Se  la  variabile  d’ambiente  EMAIL  e‘
       impostata allora questo indirizzo EMAIL viene usato come l’indirizzo e-
       mail del manutentore invece di cercarlo nell’ambiente.

       deb-make generera‘ anche dei file di esempio che sono adattati  per  il
       pacchetto generato. Si possono rimuovere tutti i file con *.ex se lo si
       desidera. Rinominando questi file al loro nome senza il .ex  alla  fine
       attivera‘ questa caratteristica di debstd.

OPZIONI

       native Non  generare  un  archivio  .orig. Il pacchetto e‘ nativo della
              Debian che non necessita di nessuna diffs. Il numero di versione
              non avra‘ un numero di release debian.

VEDI ANCHE

       debstd(1), dch(1), debclean(1), debchange(1) and dpkg(1)

AUTORE

       Christoph  Lameter  <clameter@debian.org>  Traduzione ed adattamenti in
       italiano a cura di Hugh Hartmann <hhartmann@libero.it>