Provided by: manpages-it_2.80-3_all bug

NOME

       startx - inizializza una sessione X

SINTASSI

       startx [ [ client ] opzioni ... ] [ -- [ server ] opzioni ... ]

DESCRIZIONE

       Lo  script startx è un’interfaccia grafica a xinit la quale fornisce un
       qualcosa di più carino all’interfaccia utente per l’esecuzione  di  una
       sessione   singola  del  X  Window  System.  Spesso  è  eseguito  senza
       argomenti.

       Gli argomenti che seguono immediatamente il comando startx  sono  usati
       per  avvare  un  client  nella  stessa  maniera di come fa R xinit (1).
       L’argomento speciale ’--’ segna la fine degli argomenti  del  client  e
       l’inizio  delle  opzioni del server. Può essere conveniente specificare
       delle opzioni server con startx per modificare una pari-sessione basata
       sulla   profondità   di   colore   di   default,   il   dispositivo  di
       visualizzazione   presenta   la   nozione   server   del   numero    di
       punti-per-pollice,   oppure   approfitta   di   un  layout  del  server
       differente, come permesso dal server R Xorg (1) e specificato nel  file
       R xorg.conf (5) consultare la pagina di manuale per il proprio server X
       per determinare quale argomenti sono corretti.

              startx -- -depth 16

              startx -- -dpi 100

              startx -- -layout Multihead

       Per determinare il client da  eseguire,  startx  prima  cerca  un  file
       chiamato .xinitrc nella home directory dell’utente. Se questo non viene
       trovato, usa il file xinitrc nella directory della libreria di xinit
        Se  ci  sono  opzioni  nella  riga  di  comando   del   client,   esse
       sovrascrivono
        queste  per il comportamento e tornano al comportamento di R xinit (1)
       Per determinare il server da  eseguire,  startx  prima  cerca  un  file
       chiamato  .xserverrc  nella  directory  home dell’utente. Se questo non
       viene trovato,  esso  usa  il  file  xserverrc  nella  directory  della
       libreria  di  xinit  Se  sono passate delle opzioni per il server nella
       riga di comando, esse sorascrivono  il  comportamento  e  ritornano  al
       comportamento  di R xinit (1) Gli utenti difficilmente hanno bisogno di
       fornire un file .xserverrc Guardare la pagina di manuale di R xinit (1)
       per maggiori dettagli sull’argomento.

       I  file  del  system-wide  xinitrc e xserverrc si possono trovare nella
       directory /etc/X11/xinit

       L’ .xinitrc è tipicamente uno script di  shell  il  quale  avvia  molti
       client  in  comune accordo con le preferenze dell’utente. Quando questo
       script di shell esiste, startx termina il server e  esegue  ogni  altra
       chiusura  di  sessione che occorre.  La maggior parte dei client aviati
       da .xinitrc dovrebbero essere eseguiti in back-ground. L’ultimo  client
       dovrebbe  essere  eseguito  in  primo piano; quando esiste, la sessione
       terminerà. Le persone spesso scelgono un gestore  di  sessioni,  window
       manager, o xterm come client ’’magico’’.

ESEMPI

       Di  seguito c’è un esempio di .xinitrc che avvia diverse applicazioni e
       lascia come ’’ultima’’ applicazione l’esecuzione di un window  manager.
       Si presuppone che il window manager sia stato configurato propriamente,
       l’utente poi sceglierà l’elemento ’’Exit’’ nel menù per chiudere X..

           xrdb -load $HOME/.Xresources
           xsetroot -solid gray &
           xbiff -geometry -430+5 &
           oclock -geometry 75x75-0-0 &
           xload -geometry -80-0 &
           xterm -geometry +0+60 -ls &
           xterm -geometry +0-100 &
           xconsole -geometry -0+0 -fn 5x7 &
           exec twm

VARIABILI DAMBIENTE
       DISPLAY                  Questa variabile memorizza il nome del display
                                al  quale  i  client  dovrebbero  connettersi.
                                Notare che questa tiene l’impostazione R set ,
                                not read.

       XAUTHORITY               Questa  variabile,  se  non ancora definita, è
                                impostata a R  $(HOME)/.Xauthority  .   Questo
                                avviene  per prevenire che il server X, se non
                                viene    dato    l’argomernto.I    -auth     ,
                                dall’automatica    messa    in   non-sicurezza
                                dell’autenticazione  host-based   per   l’host
                                locale.  Guardare  le  pagine man di R Xserver
                                (1)   e   R   Xsecurity   (7)   per   maggiori
                                informazioni sull’autenticazione client/server
                                su X.

VEDERE ANCHE

       R xinit (1), R Xserver (1), R Xorg (1)

FILE

       $(HOME)/.xinitrc         Il client da eseguire. Tipicamente uno  script
                                di  shell il quale esegue diversi programmi in
                                background.

       $(HOME)/.xserverrc       Il server da eseguire. Per default è R X .

       /etc/X11/xinit/xinitrc   Il client da eseguire se l’utente  non  ha  un
                                file .xinitrc

       /etc/X11/xinit/xserverrc Il  server  da  eseguire se l’utente non ha un
                                file .xserverrc