Provided by: txt2tags_2.5-2_all bug

NOME

       txt2tags - utility per la formattazione e la conversione del testo

SINOPSI

       txt2tags [OPTION]... [FILE]...

DESCRIZIONE

       txt2tags  è  un’utility GPL scritta in Python per la formattazione e la
       conversione del testo che genera documenti HTML,  XHTML,  SGML,  LaTeX,
       Lout,  Man Page, MoinMoin, MagicPoint e PageMaker da un singolo file di
       testo contenente un markup minimale.

       L’utente deve soltanto conoscere i pochi simboli txt2tags,  e  scrivere
       semplici  file  di  testo.  Il  programma  fa  tutto  il lavoro sporco,
       aggiungendo i simboli necessari e gestendo i problemi di conversione.

       Uno  stesso  file  può  essere  convertito  in  tutti  i   formati   di
       destinazione, senza ulteriori modifiche. Questo è lo scopo di txt2tags:
       MONO sorgente, MULTI destinazione.

       Visita l’home page http://txt2tags.sourceforge.net.

OPZIONI

        -C, --config-file
              legge le configurazioni da un file esterno (come %!includeconf)

            --css-sugar
              inserisce tag compatibili con CSS, per HTML e XHTML

            --css-inside
              inserisce il contenuto del file CSS nell’intestazione HTML/XHTML

            --dump-config
              visualizza tutte le configurazioni trovate ed esce

            --dump-source
              visualizza il documento sorgente, espandendo le inclusioni

            --encoding
              imposta la codifica del file di destinazione (utf-8, iso-8859-1,
              etc)

            --gui
              avvia l’interfaccia grafica Tk

        -h, --help
              visualizza le informazioni di aiuto ed esce

        -H, --no-headers
              sopprime intestazione, titoli e pié di pagina

            --headers
              mostra intestazioni, titoli e pié di pagina (predefinito SI)

        -i, --infile=FILE
              setta FILE come file sorgente (’-’ per STDIN)

            --mask-email
              nasconde l’email agli spam robot. x@y.z diventa <x (a) y z>

        -n, --enum-title
              enumera le righe di titolo come 1, 1.1, 1.1.1, etc

            --no-dump-config
              disattiva la visualizzazione delle configurazioni

            --no-dump-source
              disattiva la visualizzazione del documento sorgente

            --no-encoding
              cancella l’impostazione della codifica

            --no-enum-title
              disattiva la numerazione automatica dei titoli

            --no-infile
              cancella le precedenti impostazioni del nome del file sorgente

            --no-mask-email
              mostra le email, disattivando l’opzione --mask-email

            --no-outfile
              cancella  le  precedenti  impostazioni   del   nome   del   file
              destinazione

            --no-quiet
              mostra i messaggi, disattivando l’opzione --quiet

            --no-rc
              non legge il file di configurazione utente ~/.txt2tagsrc

            --no-style
              cancella le impostazioni dello stile

            --no-toc
              non aggiunge l’indice al documento di destinazione

            --no-toc-only
              disattiva l’opzione --toc-only

        -o, --outfile=FILE
              setta FILE come file destinazione (’-’ per STDOUT)

        -q, --quiet
              sopprime tutti i messaggi (esclusi gli errori)

            --rc
              legge   il   file   di   configurazione   utente   ~/.txt2tagsrc
              (predefinito SI)

            --style=FILE
              usa FILE come stile del documento (come HTML CSS)

       -t, --target
              setta  il  formato  del  documento  di   destinazione.   formati
              supportati:  html,  xhtml, sgml, tex, lout, man, mgp, moin, pm6,
              txt

            --toc
              aggiunge l’indice al documento di destinazione

            --toc-level=N
              setta la profondità massima dell’indice ad N

            --toc-only
              stampa l’indice del documento ed esce

        -v, --verbose
              stampa messaggi informativi durante la conversione

        -V, --version
              visualizza la versione del programma ed esce

       Come opzione predefinita, il documento  di  destinazione  convertito  è
       salvato  in  ’file.<type>’.  Usa --outfile per forzare un nome del file
       di destinazione.  Se il file sorgente è ’-’, legge  da  STDIN.   Se  il
       file di destinazione è ’-’, indirizza l’output su STDOUT.

STRUTTURA

       Il file sorgente Txt2tags può avere tre aree:

       Intestazione
              Le  prime  tre  linee.  Sono  usate  per  l’identificazione  del
              documento.  Se non necessiti  dell’intestazione,  devi  lasciare
              vuota la prima riga o utilizzare l’opzione no-header.

       Configurazioni
              Inizia  dopo  l’area  di  Intestazione  (alla quarta riga o alla
              seconda riga). Tutti i  settaggi  hanno  il  formato  %!keyword:
              value.   I settaggi possono anche essere importati da un file di
              configurazione o dalla riga di comando.

       Corpo  Il documento sorgente vero e  proprio!  Questa  è  l’unica  area
              richiesta per avere un file txt2tags valido ed inizia alla prima
              linea di testo  valida  (non  commento  o  configurazione)  dopo
              l’area di Intestazione.

SETTAGGI

       La  conversione  di  un  file sorgente può essere personalizzata in due
       diversi  modi.  Le  configurazione  esterne   sono   prese   dal   file
       ~/.txt2tagsrc  o da un altro file scelto dall’utente. La configurazione
       interna è fatta con i settaggi nell’area di Configurazione. Entrambe le
       configurazioni usano la stessa sintassi:

       %!target:
              definisce il formato di destinazione principale

       %!options(target):
              definisce le opzioni per ogni formato di destinazione

       %!include: file.t2t
              inserisce un file txt2tags nel documento

       %!include: ‘‘file.txt‘‘
              inserisce  un  file  di testo nel documento, preservando spazi e
              formattazione

       %!include: ’’file.html’’
              inserisce un file nel documento  senza  alcuna  elaborazione  da
              parte di txt2tags

       %!style:
              definisce  un file CSS (Cascading Style Sheets) per i formati di
              destinazione XHTML and HTML o per  caricare  moduli  \usepackage
              nel formato di destinazione TEX

       %!encoding:
              imposta la codifica (come iso-8859-1) per la traduzione i18n

       %!includeconf:
              include una configurazione da un file esterno

       %!guicolors:
              imposta i colori per l’interfaccia grafica Tk/Tcl

       %!preproc:
              i  tuoi  filtri  personalizzati  (macro)  che verranno elaborati
              PRIMA dell’elaborazione del documento

       %!postproc:
              i tuoi filtri personalizzati (macro) che verranno elaborati DOPO
              l’elaborazione del documento

   REGOLE DEI SETTAGGI
              ·  I  settaggi sono validi soltanto nell’area di Configurazione,
                 e sono considerati semplici  commenti  se  sono  trovati  nel
                 Corpo del documento. Eccetto include, che è un comando valido
                 all’interno del Corpo del documento.

              ·  Se la stesso settaggio compare più di una volta nell’area  di
                 Configurazione,  verrà  usato  solo  l’ultimo  trovato. Fanno
                 eccezione: options, preproc e  postproc,  che  sono  settaggi
                 cumulativi.

              ·  Una  riga  di  settaggio  con  un  settaggio  invalido  verrà
                 considerato una semplice riga di commento.

              ·  I settaggi nell’area di Configurazione  hanno  la  precedenza
                 sul file txt2tagsrc, ma non sulle opzioni da riga di comando.

SINTASSI

       Nel documento sorgente (il file contenente  solo  testo)  è  usata  una
       sintassi   molto   semplice   per   identificare   la  struttura  e  la
       formattazione.  Ecco la lista completa della sintassi:

   Base
         Intestazione        Le prime tre righe del file sorgente
         Titolo              = testo =
         Titolo numerato     + testo +
         Paragrafo           testo

   Formattazione
         Grassetto           **testo**
         Italico             //testo//
         Sottolineato        __testo__
         Monospazio          ‘‘testo‘‘

   Blocchi di testo
         Citazione           <TAB>testo
         Lista               - testo
         Lista numerata      + testo
         Lista di definiz.   : testo
         Linea ’letterale’   ‘‘‘ testo
         Area ’letterale’    ‘‘‘<RitornoACapo> linee <RitornoACapo>‘‘‘
         Linea ’grezza’      """ testo
         Area ’grezza’       """<RitornoACapo> linee <RitornoACapo>"""
         Tabella             | cella1 | cella2 | cella3...

   Altro
         Linea separatrice   -----------------------...
         Linea più spessa    =======================...
         Colleg.ipertest.    [etichetta url]
         Immagine            [nomefile.jpg]
         Testo ’grezzo’      ""testo""
         Commento            % commento

       Per  una  descrizione  dettagliata  della  sintassi  leggi   la   Guida
       dell’Utente Txt2tags (nella directory dei documenti).

ESEMPI

       Supponendo  di  avere  scritto  il  file  file.t2t,  procediamo  con la
       conversione.

       Conversione in HTML, salvando in file.html
              $ txt2tags -t html file.t2t

       Lo stesso, usando il reindirizzamento
              $ txt2tags -t html -o - file.t2t > file.html

       Includendo lindice
              $ txt2tags -t html --toc file.t2t

       Includendo lindice ed i titoli numerati
              $ txt2tags -t html --toc --enum-title file.t2t

       Visualizzando solo lindice
              $ txt2tags --toc-only file.t2t

       Test su ununica riga, leggendo il testo da STDIN
              $ (echo ; echo "**bold**") | txt2tags -t html -H -

MACRO

       %%date Permette di includere la data corrente,  nel  formato  AAAAMMGG.
              Formattazione  opzionale  si  può  ottenere  usando  la sintassi
              %%date(format-string).

       %%infile
              Usato  per  ottenere  informazioni  circa  il   file   sorgente.
              Formattazione  opzionale  si  può  ottenere  usando  la sintassi
              %%infile(format-string).

              Utile per collegamenti nel pié di  pagina  come  [Vedi  sorgente
              %%infile],  in  quanto  se  il  nome  del  file  sorgente  viene
              cambiato, esso verrà aggiornato nel documento convertito.

       %%mtime

              Restituisce informazioni circa la data e l’ora di  modifica  del
              documento  sorgente.  Usa  la  stessa  formattazione della macro
              %%date.

       %%outfile
              Usato  per  ottenere  informazioni  circa  il  file  convertito.
              Formattazione  opzionale  si  può  ottenere  usando  la sintassi
              %%outfile(format-string).

              Utile per riferirsi al documento corrente,  come  "Questo  è  il
              file  manpage-it.man";  se  il  nome  del  file convertito viene
              cambiato, esso verrà aggiornato.

       %%toc  La macro  %%toc  specifica  dove  verrà  inserito  l’indice  del
              documento.    Esso   può  essere  inserito  in  qualunque  punto
              all’interno del documento.

              NOTA: %%toc sarà convertito  nell’indice  solo  se  si  utilizza
              l’opzione --toc.

ALTRE INFORMAZIONI UTILI (*)

         (*) Questa sezione non è presente nella versione originale
             inglese, ma è stata aggiunta dal traduttore nella versione italiana
             (ispirato dalla sezione ’TRUCS’ della versione francese).

             This section is not present in the original english version, but it
             has been added by the italian translator (inspired by the ’TRUCS’
             section of the french version).

       Elenchiamo  di  seguito  alcune  caratteristiche  che  rendono txt2tags
       un’eccellente utility per scrivere i nostri documenti.

   COLLEGAMENTI IPERTESTUALI NEL DOCUMENTO
       I  titoli  possono  essere  usati  come  destinazione  di  collegamenti
       ipertestuali,  per  essere  raggiunti  direttamente  (se  il formato lo
       consente) come se fossero collegamenti a pagine web.

       Definizione del collegamento (all’interno del titolo):

           Titolo            = testo =[NomeCollegamento]
           Titolo numerato   + testo +[NomeCollegamento]

       Richiamo del collegamento (all’interno di un paragrafo di testo):

           testo testo [DescrizioneCollegamento #NomeCollegamento] testo testo

   FILE MULTIPLI
       txt2tags può elaborare più file contemporaneamente, come segue:

          txt2tags *.t2t

AUTORE

       Scritto e mantenuto da Aurelio Jargas <verde@aurelio.net>

       Questa pagina  di  manuale  è  stata  scritta  da  Jose  Inacio  Coelho
       <jic@technologist.com> come file di testo, e convertita nel formato man
       da txt2tags!

       Tradotto da Spinucci Stefano <virgo977@tin.it>

COPYRIGHT

       Copyright (C) 2001, 2002, 2003, 2004, 2005 Aurelio Jargas

       This is free software; see the source for copying conditions. There  is
       NO  warranty;  not even for MERCHANTABILITY or FITNESS FOR A PARTICULAR
       PURPOSE.

                                 Maggio, 2005                      TXT2TAGS(1)