Provided by: dpkg-dev_1.18.4ubuntu1_all bug

NOME

       dpkg-name - rinomina i pacchetti Debian in nomi completi di pacchetto

SINTASSI

       dpkg-name [opzione...] [--] file...

DESCRIZIONE

       Questa pagina di manuale documenta il programma dpkg-name, che fornisce un modo facile per
       rinominare i pacchetti Debian nei loro nomi di pacchetto completi. Un  nome  di  pacchetto
       completo ha la forma pacchetto_versione_architettura.tipo-pacchetto, così come specificato
       nel  file  control  del  pacchetto.  La  parte  versione  del  nome  del  file  è  formata
       dall'informazione  sulla  versione  originale  del software seguita facoltativamente da un
       trattino e dalle informazioni sulla revisione. La parte  tipo-pacchetto  viene  presa  dal
       campo «package-type» se esiste, altrimenti viene usato il valore predefinito deb.

OPZIONI

       -a, --no-architecture
              Il nome del file di destinazione non conterrà le informazioni sull'architettura.

       -k, --symlink
              Crea un collegamento simbolico, invece di spostare.

       -o, --overwrite
              I  file  esistenti  verranno  sovrascritti  se  hanno  lo  stesso  nome del file di
              destinazione.

       -s, --subdir [dir]
              Files will be moved into a subdirectory. If the directory given as argument  exists
              the  files  will  be  moved  into  that  directory otherwise the name of the target
              directory is extracted from the section field in the control part of  the  package.
              The  target  directory  will  be  «unstable/binary-architecture/section».   If  the
              section is not found in the control, then no-section is assumed, and in this  case,
              as   well   as   for   sections  non-free  and  contrib  the  target  directory  is
              «section/binary-architecture».  The section field is  not  required  so  a  lot  of
              packages  will  find  their way to the no-section area.  Use this option with care,
              it's messy.

       -c, --create-dir
              Questa opzione può essere usata insieme all'opzione -s. Se non  viene  trovata  una
              directory target, verrà creata automaticamente. Usare questa opzione con cautela.

       -?, --help
              Mostra il messaggio sull'uso ed esce.

       -v, --version
              Mostra la versione ed esce.

BUG

       Alcuni  pacchetti non seguono la struttura dei nomi pacchetto_versione_architettura.deb. I
       pacchetti rinominati con dpkg-name seguiranno questa struttura. Generalmente  ciò  non  ha
       effetto su come i pacchetti vengono installati da dselect(1) o dpkg(1), ma altri strumenti
       di installazione possono fare affidamento su questa struttura dei nomi.

ESEMPI

       dpkg-name pinco-pallo.deb
              The file bar-foo.deb will be renamed to bar-foo_1.0-2_i386.deb or something similar
              (depending on whatever information is in the control part of bar-foo.deb).

       find /root/debian/ -name '*.deb' | xargs -n 1 dpkg-name -a
              All   files   with  the  extension  deb  in  the  directory  /root/debian  and  its
              subdirectory's will be  renamed  by  dpkg-name  if  required  into  names  with  no
              architecture information.

       find -name '*.deb' | xargs -n 1 dpkg-name -a -o -s -c
              Non  usarlo.  Se lo si fa, il proprio archivio verrà completamente stravolto perché
              molti pacchetti vengono forniti senza l'informazione sulla sezione. Non usarlo.

       dpkg-deb --build debian-tmp && dpkg-name -o -s .. debian-tmp.deb
              Questo può essere usato quando si creano nuovi pacchetti.

VEDERE ANCHE

       deb(5), deb-control(5), dpkg(1), dpkg-deb(1), find(1), xargs(1).